Prima pagare poi dipingere

Caravaggio nell'Archivio Storico Banco di Napoli

M’è venuto in mente il tormentone di Andrea Pazienza quando, nell’Archivio Storico del Banco di Napoli, ho visto questo pagamento a Michelangelo Caravaggio. E ho pensato che anche dal vituperato denaro, lo sterco del demonio, possono nascere margherite. Trecento stanze di archivi, milioni di incassi e pagamenti, versamenti, accensioni ed estinzioni di debiti, una storia certificata di una città senza eguali. Tutto questo è da tempo a disposizione degli studiosi, ma i nuovi responsabili stanno lavorando per farne un museo vivo e aperto a tutti. Perché la storia siamo noi. E vedere che il Vico per vivere dava ripetizioni e che Garibaldi non onorava i debiti ce la rende più vicina e accessibile. Serve per ricordare che gli eroi sono uomini, e che noi uomini siamo pure un po’ eroi, quando riusciamo a portare avanti una famiglia e una vita. E fa bene al cuore sapere che a Napoli ci sono ancora energie belle. Io lo so da tempo, il mestiere che faccio me le mostra ogni giorno, ma ogni tanto fa piacere spifferarlo in giro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.